email
phone
logoGiocAssieme2.0-1

SCRIVICI

TELEFONACI

SCARICA LA BROCHURE

Scrivici un messaggio, saremo lieti di risponderti al

                                     più presto

Chiama per avere maggiori informazioni

08/04/2015, 19:55



SOSTEGNI-PER-LâELIMINAZIONE-DELLE-BARRIERE-ARCHITETTONICHE


 ASCENSORI, MONTACARICHI, ELEVATORI ESTERNI ALL’ABITAZIONE, STRUMENTI PER FAVORIRA LA MOBILITÀ



È possibile fruire della detrazione Irpef accordata ai lavorindi ristrutturazione edilizia, ordinariamente pari al 36% ( portata al 50% pernil periodo 26 giugno 2012 - 31 dicembre 2014; al 40% per il periodo 1°gennaion2015 - 31 dicembre 2015). Rientrano tra queste spese quelle sostenute pernl’eliminazione delle barriere architettoniche, riguardanti, ad esempio,nascensori e montacarichi, elevatori esterni all’abitazione e le speseneffettuate per la realizzazione di strumenti che, attraverso la comunicazione,nla robotica e ogni altro mezzo tecnologico, favoriscono la mobilità interna ednesterna delle persone portatrici di handicap grave. La detrazione pernl’eliminazione delle barriere architettoniche non può essere fruitancontemporaneamente alla detrazione del 19% a titolo di spese sanitarienriguardanti i mezzi necessari al sollevamento del disabile. La detrazione deln19%, pertanto, spetta soltanto sulla eventuale parte di spesa eccedente lanquota già agevolata con la detrazione per lavori di ristrutturazione ( 36%, 40%no 50%, a seconda del periodo di sostenimento della spesa). La realizzazione dinopere direttamente finalizzate al superamento o all’eliminazione delle barrierenarchitettoniche prevede l’applicazione dell’aliquota Iva al 4%. È possibilenapplicarla per interventi che riguardano immobili esistenti ed anchenall’acquisto di mezzi necessari alla deambulazione e al sollevamento dindisabili ( es. servoscala) ed anche ai sussidi tecnici e informatici rivolti anfacilitare l’autosufficienza. L’Iva agevolata al 4% è consentita solo nel casonin cui l’acquirente sia il disabile stesso o al massimo un suo familiare. Pernottenerla bisogna presentare alla ditta che deve fatturare i lavori i seguentindocumenti: certificato, rilasciato dalla competente Asl, attestante l’esistenzandi una invalidità funzionale rientrante fra le 4 forme ammesse ( di tiponmotorio, uditivo, visivo o del linguaggio); nel caso di interventi edilizi,ncopia del titolo edilizio abilitativo rilasciato dal Comune, ovviamente solonqualora il tipo di intervento richieda la presentazione di una pratica ediliziancomunale; nel caso di sussidi di tecnici e informatici, specifica prescrizionenrilasciata dal medico specialista dell’Asl di appartenenza, dalla quale risultinil collegamento funzionale tra le nomazione e il sussidio.


1

Scopri i nostri prodotti e servizi

info@giocassieme.eu

+39 339 7043065

logoGiocAssieme2.0-1

facebook
twitter
gplus
linkedin
youtube
instagram
GiocAssieme2.0
 
Playground, Urban forniture, Sport facilities for all...and more

                                    GIOCASSIEME2.0 di PIVETTA Ing. FILIPPO 

V.le dell' Industria 38, 37137 VERONA, ITALY  ​- P.I. 04254260237 - REA : VR-405294

© 2018 GiocAssieme

ULTIME 10 NOTIZIE

Create a website